fbpx
trapianto-di-capelli-intervento

Tricologia

Test Genetico

Il test è utile per valutare la predisposizione genetica alla calvizie e quindi permette di individuare e trattare precocemente i soggetti che hanno un alto rischio di sviluppare la malattia.

Trapianto di capelli

Il trapianto di capelli è una tecnica che permette di ovviare al diradamento dovuto alla loro progressiva caduta utilizzando i capelli delle zone più folte.

Trattamenti biorivitalizzanti

La mesoterapia tradizionale prevede l'infiltrazione del cuoio capelluto con principi attivi ad azione biorivitalizzante e biostimolante.

Trapianto di capelli

Tricologia

Il trapianto di capelli è una tecnica che permette di ovviare al diradamento dovuto alla loro progressiva caduta utilizzando i capelli delle zone più folte.
I capelli così trapiantati garantiscono una crescita duratura e naturale, grazie all’utilizzo di due diverse tecniche: la FUT (Follicular Unit Transplantation) e la FUE (Follicular Unit Extraction)

TECNICA FUT

La FUT (o STRIP) è la tecnica più comune per il prelievo del capello dall’area donatrice. Il chirurgo preleva una striscia (strip) di cuoio capelluto dall’area posteriore del capo, dove vi è una regolare crescita dei capelli. Un bisturi a singola, doppia o tripla lama è usato per rimuovere la striscia. Ogni incisione è pianificata in modo tale da rimuovere le unità follicolari intatte. In seguito il chirurgo usa delle microlame o piccolissimi aghi per forare le aree riceventi, dove verranno posizionati gli innesti, secondo la densità e la struttura (pattern) desiderate. Particolare attenzione viene data all’inclinazione dei fori, per garantire la massima naturalezza. Solitamente nell’ultima fase un tecnico provvede ad effettuare gli innesti veri e propri. Il metodo FUT (o STRIP) lascia una cicatrice a forma di linea molto sottile in corrispondenza dell’area donatrice, che verrà coperta dalla ricrescita dei capelli stessi. Dopo due settimane circa ci si deve recare nuovamente dal chirurgo per la rimozione dei punti di sutura.

TECNICA FUE

Col metodo FUE (Follicular Unit Extraction) le singole unità follicolari contenenti ciascuna da 1 a 4 capelli vengono rimosse dal paziente sotto anestesia locale; in questo caso vengono usati dei piccoli uncini con un diametro di circa 0.6-1.0 millimetri. Il chirurgo, successivamente, tramite micro bisturi o aghi finissimi esegue dei piccoli fori nell’area su cui andranno posizionati gli innesti, secondo una determinata densità, pattern e angolo di ricrescita per garantire un effetto quanto più possibile realistico. I tecnici o assistenti generalmente completano la procedura, applicando i singoli innesti nell’area. L’autotrapianto con metodo FUE solitamente avviene tramite una singola, lunga sessione o più brevi sessioni. La tecnica FUE richiede più tempo del metodo FUT. Il tempo necessario dipende dall’esperienza del chirurgo e della sua équipe, oltre che dalle caratteristiche del paziente. La procedura può richiedere da un paio d’ore per l’estrazione di 200 innesti per nascondere una cicatrice fino a due giorni consecutivi per una sessione da 2500-3000 innesti. Non tutti i pazienti possono essere candidabili per un trapianto con tecnica FUE[1].
La tecnica FUE può fornire risultati molto naturali. Il vantaggio rispetto alla tecnica STRIP è che la FUE non necessita di ampie aree di cuoio capelluto donatrici. Siccome vengono rimossi i singoli follicoli, vengono a crearsi tante micro-cicatrici virtualmente non visibili; il dolore e il disagio dell’operazione sono minimi. Siccome non vi è necessità di rimozione dei punti di sutura, il periodo di recupero è inferiore ai 7 giorni.

TECNICA ARTAS

ARTAS ha rivoluzionato le tecniche di autotrapianto FUE con un sistema robotizzato che garantisce risultati ottimali senza gli aspetti negativi associati alle tecniche tradizionali. Grazie al trapianto robotizzato ARTAS è possibile garantire ai pazienti assenza di cicatrici lineari, ricrescita omogenea e un recupero veloce.
Il numero dei pazienti affetti da alopecia che si affida agli specialisti è in continuo aumento, così come l’esigenza di risultati omogenei e duraturi e di standard sempre più elevati. I pazienti hanno aspettative molto alte e, soprattutto, sono sempre più informati sulle ultime novità nel campo della medicina estetica e sulle opzioni a loro disposizione. ARTAS è il sistema ideale per poter stare al passo con queste richieste e per non lasciare insoddisfatto un numero crescente di clienti.
Il robot ARTAS è la soluzione che stavi aspettando per dare al tuo studio un vantaggio competitivo e aumentare l’offerta per poter soddisfare le richieste nel campo della tricologia. Grazie a questo robot di ultima generazione potrai risolvere i problemi di calvizie dei tuoi pazienti e soddisfarli con una tecnica innovativa e una ricrescita naturale.
Il sistema ARTAS è l’unico al mondo ad assicurare risultati impensabili nel trapianto di capelli grazie a una tecnologia di ultima generazione.
Esistono grandi e innegabili benefici che si potranno trarre da questa procedura dalla ridotta invasività.

 

  • Ricrescita regolare
  • Ridotto downtime
  • Nessuna cicatrice
  • Risultati omogenei e definitivi
  • Alto tasso di attecchimento
  • Prevedibilità del risultato grazie all’innovativa app

Trapianto di capelli

Tricologia

Il trapianto di capelli è una tecnica che permette di ovviare al diradamento dovuto alla loro progressiva caduta utilizzando i capelli delle zone più folte.
I capelli così trapiantati garantiscono una crescita duratura e naturale, grazie all’utilizzo di due diverse tecniche: la FUT (Follicular Unit Transplantation) e la FUE (Follicular Unit Extraction)

TECNICA FUT

La FUT (o STRIP) è la tecnica più comune per il prelievo del capello dall’area donatrice. Il chirurgo preleva una striscia (strip) di cuoio capelluto dall’area posteriore del capo, dove vi è una regolare crescita dei capelli. Un bisturi a singola, doppia o tripla lama è usato per rimuovere la striscia. Ogni incisione è pianificata in modo tale da rimuovere le unità follicolari intatte. In seguito il chirurgo usa delle microlame o piccolissimi aghi per forare le aree riceventi, dove verranno posizionati gli innesti, secondo la densità e la struttura (pattern) desiderate. Particolare attenzione viene data all’inclinazione dei fori, per garantire la massima naturalezza. Solitamente nell’ultima fase un tecnico provvede ad effettuare gli innesti veri e propri. Il metodo FUT (o STRIP) lascia una cicatrice a forma di linea molto sottile in corrispondenza dell’area donatrice, che verrà coperta dalla ricrescita dei capelli stessi. Dopo due settimane circa ci si deve recare nuovamente dal chirurgo per la rimozione dei punti di sutura.

TECNICA FUE

Col metodo FUE (Follicular Unit Extraction) le singole unità follicolari contenenti ciascuna da 1 a 4 capelli vengono rimosse dal paziente sotto anestesia locale; in questo caso vengono usati dei piccoli uncini con un diametro di circa 0.6-1.0 millimetri. Il chirurgo, successivamente, tramite micro bisturi o aghi finissimi esegue dei piccoli fori nell’area su cui andranno posizionati gli innesti, secondo una determinata densità, pattern e angolo di ricrescita per garantire un effetto quanto più possibile realistico. I tecnici o assistenti generalmente completano la procedura, applicando i singoli innesti nell’area. L’autotrapianto con metodo FUE solitamente avviene tramite una singola, lunga sessione o più brevi sessioni. La tecnica FUE richiede più tempo del metodo FUT. Il tempo necessario dipende dall’esperienza del chirurgo e della sua équipe, oltre che dalle caratteristiche del paziente. La procedura può richiedere da un paio d’ore per l’estrazione di 200 innesti per nascondere una cicatrice fino a due giorni consecutivi per una sessione da 2500-3000 innesti. Non tutti i pazienti possono essere candidabili per un trapianto con tecnica FUE[1].
La tecnica FUE può fornire risultati molto naturali. Il vantaggio rispetto alla tecnica STRIP è che la FUE non necessita di ampie aree di cuoio capelluto donatrici. Siccome vengono rimossi i singoli follicoli, vengono a crearsi tante micro-cicatrici virtualmente non visibili; il dolore e il disagio dell’operazione sono minimi. Siccome non vi è necessità di rimozione dei punti di sutura, il periodo di recupero è inferiore ai 7 giorni.

TECNICA ARTAS

ARTAS ha rivoluzionato le tecniche di autotrapianto FUE con un sistema robotizzato che garantisce risultati ottimali senza gli aspetti negativi associati alle tecniche tradizionali. Grazie al trapianto robotizzato ARTAS è possibile garantire ai pazienti assenza di cicatrici lineari, ricrescita omogenea e un recupero veloce.
Il numero dei pazienti affetti da alopecia che si affida agli specialisti è in continuo aumento, così come l’esigenza di risultati omogenei e duraturi e di standard sempre più elevati. I pazienti hanno aspettative molto alte e, soprattutto, sono sempre più informati sulle ultime novità nel campo della medicina estetica e sulle opzioni a loro disposizione. ARTAS è il sistema ideale per poter stare al passo con queste richieste e per non lasciare insoddisfatto un numero crescente di clienti.
Il robot ARTAS è la soluzione che stavi aspettando per dare al tuo studio un vantaggio competitivo e aumentare l’offerta per poter soddisfare le richieste nel campo della tricologia. Grazie a questo robot di ultima generazione potrai risolvere i problemi di calvizie dei tuoi pazienti e soddisfarli con una tecnica innovativa e una ricrescita naturale.
Il sistema ARTAS è l’unico al mondo ad assicurare risultati impensabili nel trapianto di capelli grazie a una tecnologia di ultima generazione.
Esistono grandi e innegabili benefici che si potranno trarre da questa procedura dalla ridotta invasività.

 

  • Ricrescita regolare
  • Ridotto downtime
  • Nessuna cicatrice
  • Risultati omogenei e definitivi
  • Alto tasso di attecchimento
  • Prevedibilità del risultato grazie all’innovativa app

Tricologia

Test Genetico

Il test è utile per valutare la predisposizione genetica alla calvizie e quindi permette di individuare e trattare precocemente i soggetti che hanno un alto rischio di sviluppare la malattia.

Trapianto di capelli

Il trapianto di capelli è una tecnica che permette di ovviare al diradamento dovuto alla loro progressiva caduta utilizzando i capelli delle zone più folte.

Trattamenti biorivitalizzanti

La mesoterapia tradizionale prevede l'infiltrazione del cuoio capelluto con principi attivi ad azione biorivitalizzante e biostimolante.