fbpx
mastoplastica-trattamento-chirurgia-estetica

Chirurgia Estetica

Lifting viso

Il Lifting viso è un intervento di chirurgia estetica praticato per correggere l'invecchiamento della pelle e il rilassamento cutaneo e muscolare del volto.

Blefaroplastica

La Blefaroplastica è l'intervento di chirurgia estetica destinato a ringiovanire lo sguardo intervenendo sui difetti estetici più frequenti delle palpebre.

Rinoplastca/Settoplastica

La rinoplastica è l'intervento che corregge i difetti della forma o delle dimensioni del naso.Quando, oltre al difetto estetico, coesiste una difficoltà respiratoria, durante lo stesso intervento viene eseguita anche una 'settoplastica' ovvero la chirurgia del setto nasale.

Otoplastica

L'otoplastica è l'intervento di chirurgia plastica utilizzato quando il padiglione auricolare è eccessivamente prominente e l'aspetto del volto nel suo complesso ne risulta alterato.

Earfold

L'Earfold è la soluzione mini invasiva che Alessandro Gualdi utilizza e propone per primo in Italia ai suoi pazienti per risolvere ambulatorialmente il problema delle cosiddette 'orecchie a sventola'.

Mentoplastica

La mentoplastica è l'intervento di chirurgia estetica per aumentare il volume del mento o correggerne la forma.

Permalip

Permalip, in tema di chirurgia plastica delle labbra, è oggi la risposta più avanzata sicura ed efficace per aumentare il volume delle labbra in maniera indolore e con risultati naturali e permanenti.

Liplift

Procedura chirurgica che risolve i difetti di forma del labbro superiore attraverso un'incisione nella piega naturale sotto al naso, tra naso e parte cutanea del labbro superiore.

Lifting collo

Il lifting del collo è un intervento di chirurgia plastica estetica che corregge l'invecchiamento e il rilassamento cutaneo e muscolare del collo.

Chirurgia degli zigomi

Il riempimento o l'aumento di volume degli zigomi si può raggiungere con un intervento di chirurgia estetica mediante l'introduzione per via endorale o palpebrale di protesi biocompatibili permanenti di varie forme e misure o lipofilling, con grasso prelevato da altra sede corporea.

Lipofilling

Il lipofilling è un intervento dedicato a riposizionare il grasso nelle zone in cui manca, come labbra, zigomi e seno.

Liposuzione

La liposuzione, o liposcultura, è un intervento chirurgico dedicato a rimuovere 'senza lasciare cicatrici visibili' il grasso localizzato e resistente alla dieta in zone corporee.

Criolipolisi

La criolipolisi è dedicata a risolvere il grasso residente in alcuni pazienti connotati da alcuni tratti comuni. è la soluzione definitiva alle aree di grasso localizzate che non giustificano una procedura chirurgica.

Ginecomastia

La ginecomastia è dedicata a permettere il ridimensionamento della mammella maschile.

Mastoplastica
Mastopessi

La mastoppessia è una tecnica che consente di riposizionare un seno caduto che ha perso tono e volume riportandolo nella sua posizione originaria migliorandone consistenza e forma.

Mastoplastica

chirurgia estetica

MASTOPLASTICA ADDITIVA

La mastoplastica additiva è indicata nei casi di mammella poco sviluppata, svuotata dopo un dimagrimento o dopo una gravidanza.
L’inserimento della protesi conferisce al seno un aspetto piu pieno, proiettato e giovane. La personalizzazione di ogni caso prevede il coinvolgimento della paziente nella scelta della protesi che più risponde alle esigenze estetiche. A seconda delle dimensioni e della pigmentazione dell’areola le incisioni possono essere effettuate nella zona di confine tra areola e cute (periareolare) oppure nella piega al di sotto della mammella (solco inframammario). Le protesi possono essere inserite in una tasca ricavata sotto la ghiandola se il tessuto è sufficiente o sottomuscolo nel caso in cui il tessuto ghiandolare non sia adeguato.
Questo permette un risultato estetico più soddisfacente e naturale.
L’intervento può essere eseguito sia in anestesia generale che in anestesia locale supportata da sedazione secondo i desideri della paziente e secondo il tipo di intervento.

IL POST-OPERATORIO NELLA MASTOPLASTICA ADDITIVA

Il post-operatorio prevede l’utilizzo di farmaci antidolorifici e antibiotici per gestire il normale indolenzimento nelle prime 24-48 ore. Nel caso in cui la protesi sia posizionata dietro al muscolo nei primi dieci giorni dopo l’intervento è necessario limitare i movimenti che possono mettere in trazione il muscolo pettorale (guidare, sollevare pesi). Talvolta si presentano lividi (ecchimosi) che hanno la tendenza a migrare verso il basso, ma che nel giro di poco tempo tendono a scomparire. Il gonfiore si riassorbe generalmente entro un mese.

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

La mastoplastica riduttiva consiste nel sollevamento di un seno caratterizzato da un notevole volume mammario caduto in seguito all’età e/o all’ allattamento.
Le donne con un notevole volume mammario spesso accusano disturbi della colonna vertebrale ed irritazioni cutanee.
Questo intervento determina la comparsa di cicatrici attorno all’areola e una dall’ areola sino al solco inframammario. Non si esclude se necessario un’ulteriore incisione lungo il solco inframammario. Questo tipo di intervento richiede normalmente un’anestesia generale e se necessario una notte di degenza.

IL POST OPERATORIO NELLA MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

E’utile un periodo di riposo di una settimana, nel quale evitare ampi movimenti e sforzi con le braccia.
Per mantenere le cicatici piane è utile coprirle con cerotti per almeno due mesi.
La qualità ottimale delle cicatrici si raggiunge solo con la loro maturazione, quindi almeno uno-due anni dopo l’intervento.
Dopo l’intervento la sensibilità dell’areola e del capezzolo potrebbe diminuire anche se nella maggior parte dei casi torna normale dopo alcuni mesi. La funzione dell’allattamento invece generalmente non è conservata.

Mastoplastica

chirurgia estetica

MASTOPLASTICA ADDITIVA

La mastoplastica additiva è indicata nei casi di mammella poco sviluppata, svuotata dopo un dimagrimento o dopo una gravidanza.
L’inserimento della protesi conferisce al seno un aspetto piu pieno, proiettato e giovane. La personalizzazione di ogni caso prevede il coinvolgimento della paziente nella scelta della protesi che più risponde alle esigenze estetiche. A seconda delle dimensioni e della pigmentazione dell’areola le incisioni possono essere effettuate nella zona di confine tra areola e cute (periareolare) oppure nella piega al di sotto della mammella (solco inframammario). Le protesi possono essere inserite in una tasca ricavata sotto la ghiandola se il tessuto è sufficiente o sottomuscolo nel caso in cui il tessuto ghiandolare non sia adeguato.
Questo permette un risultato estetico più soddisfacente e naturale.
L’intervento può essere eseguito sia in anestesia generale che in anestesia locale supportata da sedazione secondo i desideri della paziente e secondo il tipo di intervento.

IL POST-OPERATORIO NELLA MASTOPLASTICA ADDITIVA

Il post-operatorio prevede l’utilizzo di farmaci antidolorifici e antibiotici per gestire il normale indolenzimento nelle prime 24-48 ore. Nel caso in cui la protesi sia posizionata dietro al muscolo nei primi dieci giorni dopo l’intervento è necessario limitare i movimenti che possono mettere in trazione il muscolo pettorale (guidare, sollevare pesi). Talvolta si presentano lividi (ecchimosi) che hanno la tendenza a migrare verso il basso, ma che nel giro di poco tempo tendono a scomparire. Il gonfiore si riassorbe generalmente entro un mese.

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

La mastoplastica riduttiva consiste nel sollevamento di un seno caratterizzato da un notevole volume mammario caduto in seguito all’età e/o all’ allattamento.
Le donne con un notevole volume mammario spesso accusano disturbi della colonna vertebrale ed irritazioni cutanee.
Questo intervento determina la comparsa di cicatrici attorno all’areola e una dall’ areola sino al solco inframammario. Non si esclude se necessario un’ulteriore incisione lungo il solco inframammario. Questo tipo di intervento richiede normalmente un’anestesia generale e se necessario una notte di degenza.

IL POST OPERATORIO NELLA MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

E’utile un periodo di riposo di una settimana, nel quale evitare ampi movimenti e sforzi con le braccia.
Per mantenere le cicatici piane è utile coprirle con cerotti per almeno due mesi.
La qualità ottimale delle cicatrici si raggiunge solo con la loro maturazione, quindi almeno uno-due anni dopo l’intervento.
Dopo l’intervento la sensibilità dell’areola e del capezzolo potrebbe diminuire anche se nella maggior parte dei casi torna normale dopo alcuni mesi. La funzione dell’allattamento invece generalmente non è conservata.

Chirurgia Estetica

Lifting viso

Il Lifting viso è un intervento di chirurgia estetica praticato per correggere l'invecchiamento della pelle e il rilassamento cutaneo e muscolare del volto.

Blefaroplastica

La Blefaroplastica è l'intervento di chirurgia estetica destinato a ringiovanire lo sguardo intervenendo sui difetti estetici più frequenti delle palpebre.

Rinoplastca/Settoplastica

La rinoplastica è l'intervento che corregge i difetti della forma o delle dimensioni del naso.Quando, oltre al difetto estetico, coesiste una difficoltà respiratoria, durante lo stesso intervento viene eseguita anche una 'settoplastica' ovvero la chirurgia del setto nasale.

Otoplastica

L'otoplastica è l'intervento di chirurgia plastica utilizzato quando il padiglione auricolare è eccessivamente prominente e l'aspetto del volto nel suo complesso ne risulta alterato.

Earfold

L'Earfold è la soluzione mini invasiva che Alessandro Gualdi utilizza e propone per primo in Italia ai suoi pazienti per risolvere ambulatorialmente il problema delle cosiddette 'orecchie a sventola'.

Mentoplastica

La mentoplastica è l'intervento di chirurgia estetica per aumentare il volume del mento o correggerne la forma.

Permalip

Permalip, in tema di chirurgia plastica delle labbra, è oggi la risposta più avanzata sicura ed efficace per aumentare il volume delle labbra in maniera indolore e con risultati naturali e permanenti.

Liplift

Procedura chirurgica che risolve i difetti di forma del labbro superiore attraverso un'incisione nella piega naturale sotto al naso, tra naso e parte cutanea del labbro superiore.

Lifting collo

Il lifting del collo è un intervento di chirurgia plastica estetica che corregge l'invecchiamento e il rilassamento cutaneo e muscolare del collo.

Chirurgia degli zigomi

Il riempimento o l'aumento di volume degli zigomi si può raggiungere con un intervento di chirurgia estetica mediante l'introduzione per via endorale o palpebrale di protesi biocompatibili permanenti di varie forme e misure o lipofilling, con grasso prelevato da altra sede corporea.

Lipofilling

Il lipofilling è un intervento dedicato a riposizionare il grasso nelle zone in cui manca, come labbra, zigomi e seno.

Liposuzione

La liposuzione, o liposcultura, è un intervento chirurgico dedicato a rimuovere 'senza lasciare cicatrici visibili' il grasso localizzato e resistente alla dieta in zone corporee.

Criolipolisi

La criolipolisi è dedicata a risolvere il grasso residente in alcuni pazienti connotati da alcuni tratti comuni. è la soluzione definitiva alle aree di grasso localizzate che non giustificano una procedura chirurgica.

Ginecomastia

La ginecomastia è dedicata a permettere il ridimensionamento della mammella maschile.

Mastoplastica
Mastopessi

La mastoppessia è una tecnica che consente di riposizionare un seno caduto che ha perso tono e volume riportandolo nella sua posizione originaria migliorandone consistenza e forma.