Mento

Chirurgia del mento

Mentoplastica additiva e riduttiva

La mentoplastica è l’intervento di chirurgia estetica per aumentare il volume del mento o correggerne la forma.

Spesso associata all’intervento di rinoplastica nei casi in cui si presentino contemporaneamente un naso pronunciato ed un mento “sfuggente”, migliorando molto il risultato estetico globale.

Precauzioni pre intervento

Sospensione assunzione di anti-infiammatori (Aspirina®, Aulin®, Aspirinetta®, Brufen®, Ketodol®, Synflex®, ecc.)
Il fumo di sigaretta può far ritardare la cicatrizzazione e determinare dei difetti, quindi andrà sospeso dalla settimana prima dell’intervento.
Il medico prescriverà gli esami preparatori ed i farmaci necessari.

Tecnica operatoria della mentoplastica

L’intervento di mentoplastica viene di norma effettuato tramite una piccola incisione nascosta all’interno della bocca oppure esternamente, sotto al mento. In entrambi i casi la cicatrice è quasi invisibile.
La protesi viene fissata nella corretta posizione e le suture vengono effettuate con un filo riassorbibile e molto sottile.
Per un risultato migliore è possibile aggiungere ulteriore volume tramite il lipofilling (trapianto di adipe) durante l’intervento, oppure a distanza di tempo.

Post intervento

Alimentazione
È consigliabile mangiare cibi semisolidi e non troppo caldi per i primi giorni. Saranno prescritti dei farmaci da assumere nel postoperatorio e verrà consigliato dal medico come comportarsi durante i primi giorni. I punti verranno asportati durante il primo controllo a circa una settimana dall’intervento, a meno che non si siano già sciolti.

Nel caso di alterata sensibilità di alcune zone della cute, il fastidio scomparirà autonomamente nel giro di qualche settimana, senza l’ausilio di creme o farmaci.