Oxyobiopeel

Rivitalizzare la pelle

L’Oxyobiopeel, a base di TCA ( acido tricloroacetico ) Ossigeno, Acido Cogico ed Acido Mandelico, inaugura una nuova generazione di peeling.

La combinazione di questi caustici “antagonisti” permette di esaltarne le loro proprietà riducendo al minimo gli effetti poco desiderati come forti arrossamenti o desquamazione visibile, tipiche della vecchia generazione di peeling.

Mediante il trattamento di Oxyobiopeel, il TCA penetra ed agisce sul derma, attivando un processo di rimodellamento che prevede la stimolazione dei fibroblasti a produrre collagene, elastina ed acido jaluronico, mentre sulla superficie cutanea viene neutralizzato dall’Ossigeno contenuto nella preparazione, con solo una leggera esfoliazione dell’epidermide, utile ad allontanare le cellule morte dalla pelle.

L’Acido Mandelico promuove l’attività antiaging restituendo idratazione e luminosità alla cute.

L’Acido Cogico, infine, definisce l’effetto schiarente ed antimacchia del prodotto, migliorando visibilmente le macchie cutanee.

La combinazione di queste sostanze consente di ottenere un’importante alleato della biorivitalizzazione iniettiva, che sfrutta appieno l’azione ristrutturante dell’acido tricloroacetico per innescare nei fibroblasti e nel collagene un vero e proprio processo rigenerativo.

La tecnica di applicazione è gradita perchè eseguita con un massaggio profondo che il medico esercita secondo le linee di tensione elastica dei tessuti, senza dolore né particolare arrossamento della cute.

Indicazioni per il trattamento di oxyobiopeel

Il trattamento di Oxyobiopeel è consigliato per rivitalizzare la pelle del viso, collo, décolleté, interno braccia, interno coscia, glutei; tutte le zone rilassate.

Per la sua azione antibatterica, inoltre, trova indicazione anche su pelli impure, pori dilatati, acne.
Infine è utile ricordare come la bassa percentuale del TCA non interferisce in maniera foto sensibilizzante, pertanto si può eseguire anche nella stagione estiva.