Mastoplastica sospensiva

Sollevare e rimodellare il seno

La mastoplastica sospensiva è una tecnica che consente di riposizionare un seno caduto che ha perso tono e volume riportandolo nella sua posizione originaria migliorandone consistenza e forma. A seconda del grado di caduta del seno (ptosi) sarà necessaria un’ estensione piu’ o meno evidente delle cicatrici. In alcuni casi si riesce a limitare la cicatrice alla sola areola grazie all’impiego di una protesi che aumenta il volume del seno (mastoplastica addittiva +mastopessi).

L’anestesia

L’intervento può essere eseguito sia in anestesia generale che in anestesia locale supportata da sedazione secondo i desideri della paziente.

Il post-operatorio nella mastoplastica sospensiva

Dopo l’intervento di mastoplastica sospensiva il seno può apparire eccessivamente alto e poco naturale, sono necessari circa due mesi per avere un risultato estetico soddisfacente.Per migliorare la qualità delle cicatrici è utile coprirle con cerotti di carta per almeno due mesi. Dopo l’ intervento è normale che la sensibilità dell’ areola e del capezzolo diminuisca, questo inconveniente è transitorio e si risolve spontaneamente dopo alcuni mesi. La funzione dell’ allattamento generalmente permane, ma non è assicurata.
Il risultato estetico dell’intervento potrebbe essere compromesso parzialmente da una successiva gravidanza.
E’ buona norma far uso del reggiseno.