Mastoplastica riduttiva

Ridurre e risollevare il seno

La mastoplastica riduttiva consiste nel sollevamento di un seno caratterizzato da un notevole volume mammario caduto in seguito all’età e/o all’ allattamento.

Le donne con un notevole volume mammario spesso accusano disturbi della colonna vertebrale ed irritazioni cutanee.

Questo intervento determina la comparsa di cicatrici attorno all’areola e una dall’ areola sino al solco inframammario. Non si esclude se necessario un’ulteriore incisione lungo il solco inframammario.

L’anestesia
Questo tipo di intervento richiede normalmente un’anestesia generale e se necessario una notte di degenza.

Il post operatorio nella mastoplastica riduttiva

E’utile un periodo di riposo di una settimana, nel quale evitare ampi movimenti e sforzi con le braccia.
Per mantenere le cicatici piane è utile coprirle con cerotti per almeno due mesi.
La qualità ottimale delle cicatrici si raggiunge solo con la loro maturazione, quindi almeno uno-due anni dopo l’intervento.
Dopo l’intervento la sensibilità dell’areola e del capezzolo potrebbe diminuire anche se nella maggior parte dei casi torna normale dopo alcuni mesi. La funzione dell’allattamento invece generalmente non è conservata.