labbra

Chirurgia delle labbra

Aumento o riduzione del volume delle labbra

La chirurgia delle labbra può essere la risposta alle richieste di aumento di volume o di riempimento per diminuzione di forma e tonicità delle labbra o per una esigenza estetica.
La riduzione delle labbra, al contrario, pur richiesta, è molto meno frequente.

Il metodo più rapido ed efficace consiste nell’innesto di prodotti di sintesi riassorbibili che danno ottimi risultati, sia estetici che funzionali e non necessitano della vera e propria chirurgia

L’intervento di chirurgia delle labbra

Durante l’impiego del filler è possibile limitarsi ad una anestesia topica mediante creme anestetiche o mediante raffreddamento.

Nel caso in cui il paziente non voglia in nessun modo avvertire dolore, viene praticata una anestesia mediante un ago sottile con iniezione nei punti di emergenza dei nervi, ottenendo un’assenza di sensibilità della zona da trattare.

Riduzione dello spessore

Viene segnata con penna demografica la quantità di mucosa labiale da asportare rimanendo all’interno della “linea umida” del labbro. Nell’escissione viene inclusa un sottile striscia di muscolo orbicolare.
La sutura si esegue con filo riassorbibile.

Aumento dello spessore

L’aumento desiderato dello spessore può avvenire con due metodiche:

  • per via strettamente chirurgica
  • per iniezione di materiali biocompatibili di tessuto prelevato dal paziente

esecuzione

La chirurgia delle labbra è eseguita mediante una o due incisioni a V all’interno del labbro ottenendo un effetto di maggiore sporgenza della porzione centrale
La sutura è in filo riassorbibile.
I materiali biocompatibili possono essere permanenti o riassorbibili nel tempo.

E’ essenziale che i materiali usati e proposti siano atossici ed approvati dal Ministero della salute e che, se permanenti, una volta inseriti, possano essere facilmente rimossi.
La tecnica di iniezione e lo spessore dell’ago variano secondo il prodotto utilizzato.
I tessuti propri del paziente che possono essere usati sono il derma ed il grasso.
Il prelievo di derma comporta una cicatrice permanente in altra sede ed è quindi poco consigliabile.
Il prelievo di grasso dai fianchi o dalle cosce non lascia praticamente traccia nella zona donatrice e la sua iniezione consente di ottenere buoni risultati duraturi nel tempo

ritorno al sociale e precauzioni post intervento

In tutti i casi di chirurgia delle labbra esse vanno incontro ad un gonfiore dopo l’intervento, tale gonfiore permane, transitoriamente, per 2-4 giorni ed è spesso causa di preoccupazione per la paziente che può ritenere il risultato eccessivo.
L’uso di lampade abbronzanti e l’esposizione prolungata al sole devono essere evitate per 14 giorni.
Nei primi giorni, in presenza di punti di sutura, è opportuna una dieta semiliquida e sciacqui dopo i pasti

 

PER UN CONSULTO CON IL DOTT ALESSANDRO GUALDI E PER APPROFONDIRE LA OPPORTUNITÀ DI UN APPROCCIO MINi INVASIVo (M.I.S.O.F.) È POSSIBILE CONTATTARE LO STUDIO IN MILANO, PIAZZALE BINACAMANO N. 2

Costi intervento

Da euro 1.300